26 OTTOBRE: INIZIO DEL PORTA A PORTA. Il comunicato dell’Assessore Lanzoni

26 OTTOBRE: INIZIO DEL PORTA A PORTA. Il comunicato dell’Assessore Lanzoni

A partire da lunedì 26 Ottobre 2015 sarà avviata per tutte le utenze domestiche e commerciali presenti sul territorio comunale la raccolta rifiuti Porta a Porta relativamente alle frazioni di organico e secco indifferenziato.

La scorsa settimana si sono conclusi gli incontri pubblici di presentazione organizzati sul territorio nelle diverse frazioni e località (San Girolamo, San Martino, San Rocco, Tagliata, Pieve, San Giacomo, capoluogo). Tutti gli incontri sono stati molto partecipati, hanno offerto occasioni di incontro e confronto; ringrazio i cittadini per la collaborazione e il senso civico che stanno dimostrando.

Come funziona e cosa cambia nella pratica

Il porta a porta è nuova una modalità di raccolta dei rifiuti che punta a migliorare la qualità della differenziazione e diminuire la quantità di materiale indifferenziato.

Questo prevede la rimozione dei bidoni dell’organico e del secco indifferenziato dalle strade, sostituiti da un passaggio degli operatori a domicilio per il prelievo dei rifiuti secondo il calendario prestabilito che è stato consegnato insieme ai nuovi contenitori di raccolta nel corso dei mesi di Settembre e Ottobre dal personale appositamente incaricato di S.A.BA.R. Servizi S.r.l.

Nella pratica continueremo a conferire plastica, vetro, carta e cartone nelle modalità tradizionali, mentre per l’indifferenziato e l’organico esporremo fuori casa i bidoni e i sacchi per il ritiro a domicilio nei giorni indicati dal calendario di raccolta.

Quali sono gli obiettivi dell’estensione del porta a porta

L’importante progetto di cambiamento del servizio di raccolta differenziata si pone come obiettivo l’aumento della quantità di materiale differenziato destinato al riciclo e la contestuale diminuzione del conferimento del rifiuto indifferenziato in discarica/inceneritore oltre al miglioramento della qualità del materiale organico avviato a recupero con l’attuale sistema.

L’estensione del porta a porta su tutto il territorio guastallese, oltre al centro storico dove é attivo dal 2007, produrrà un incremento sensibile della percentuale di rifiuto differenziato e un incremento della raccolta di materiali riciclabili.

Il porta a porta richiede indubbiamente una maggiore attenzione da parte dei cittadini nella differenziazione del rifiuto, un impegno che avrà però benefici ambientali ed economici. L’estensione del porta a porta nel nostro territorio si inserisce pienamente all’interno degli obiettivi regionali della recente legge in materia di rifiuti: obiettivi che mirano al raggiungimento di una quota di raccolta differenziata pari al 73% entro il 2020, all’applicazione di strumenti operativi quali la tariffazione puntuale e gli incentivi ai comuni virtuosi.

 

Alcune informazioni utili

Ne approfitto per ricordare che in Municipio presso l’ufficio tecnico è attivo uno sportello informativo al quale rivolgersi per qualsiasi informazione. Sul sito del comune nella sezione “Modulistica – categoria: Ambiente” sono a disposizione moduli per la richiesta di bidoni in casi particolari e per nuove utenze, oltre al modulo per la richiesta di riduzione della tassa sui rifiuti per compostaggio domestico della frazione umida.

 

Chiara Lanzoni

Assessore del Comune di Guastalla

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.