Bilancio 2016: continuitá sui servizi e nuovi investimenti

Bilancio 2016: continuitá sui servizi e nuovi investimenti

Certezze finanziarie sul Palasport e progetti di riqualificazione

La seduta del Consiglio Comunale del 26 aprile ha visto come protagonista l’approvazione del Bilancio previsionale 2016, atto più importante dell’amministrazione comunale, con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione delle opposizioni. Il Bilancio di quest’anno continua a tracciare il solco del lavoro compiuto in questi primi 24 mesi di Giunta Verona, dando continuità all’azione amministrativa e completando il quadro degli investimenti.

Per quanto riguarda le aliquote delle imposte locali (addizionale Irpef, TASI, IMU) non si riscontrano variazioni rispetto al 2015, anche a causa della Legge di Stabilità che ha imposto il mantenimento di quanto deliberato nell’anno precedente. Non vi sono, quindi, tasse in più per i cittadini, che anzi si vedono esentati dall’IMU e dalla TASI sulla prima abitazione, come previsto dalla stessa Legge di Stabilità.

Passando ai capitoli di spesa, ci teniamo a sottolineare il continuo impegno del nostro Comune sui Servizi educativi e sul Welfare, dove si mantiene inalterato quanto già presente oggi. In particolare, l’Emporio Solidale nell’ex centro diurno vedrà la luce tra poche settimane, mentre l’ex Asilo di via Cisa Ligure sta diventando un polo importante come centro di prevenzione e sede di associazioni.
I Servizi e l’offerta culturale, potenziata in modo esponenziale nel 2015 grazie alla riapertura del teatro, trovano nuova conferma, in attesa di un ulteriore ampliamento dopo la riapertura del Palazzo Ducale, i cui lavori di consolidamento sismico partiranno sono prossimi alla partenza.

È però sulla parte dei nuovi investimenti sul triennio 2016-2018 che si possono riscontrare i segni più caratterizzanti di questo Bilancio, con nuove opere che completano quanto già messo in atto e programmato rispetto al recupero degli immobili pubblici post-sisma.

Tra i nuovi investimenti dei prossimi tre anni troviamo infatti:

  • Circa 800.000 Euro di lavori di consolidamento e miglioramento delle strutture scolastiche comunali del Centro, di Pieve e di San Martino, segno dell’attenzione prioritaria che viene data ai servizi educativi;

  • Circa 350.000 Euro di interventi straordinari sulla viabilità comunale;

  • Circa 380.000 Euro sul settore ambientale e sulle fognature, per una cura più diffusa del territorio di cui i frutti si stanno già vedendo.

Tuttavia, è su due progetti che troviamo gli stanziamenti più importanti.

Il primo è quello relativo alla riqualificazione di Via Pieve, che avverrà nel 2017 a valle del percorso di progettazione partecipata oggi in corso, sul quale sono stati stanziati 250.000 Euro.

Il secondo stanziamento è quello di ulteriori 600.000 Euro per la realizzazione del Palazzetto dello Sport nel 2017, che vanno ad aggiungersi ai 970.000 Euro già accantonati dal centrosinistra nel 2009.  

Nei mesi scorsi c’è stato chi ha voluto far ironia, soprattutto a mezzo stampa, sia sulla riqualificazione di Via Pieve sia sul Palasport, definendoli progetti da “libro dei sogni”.

Questo bilancio attesta la serietà degli annunci fatti, oltre a dimostrare che con la programmazione e la visione anche i sogni prima o poi verranno realizzati.

Infine, nella seduta del Consiglio Comunale si è approvato all’unanimità un nostro ordine del giorno per aderire alla campagna di Amnesty International “Verità per Giulio Regeni” esponendo l’ormai famoso striscione giallo sul balcone del Municipio. Nel nostro piccolo, anche la comunità Guastallese ha voluto fare la sua parte, affinché non cali il silenzio sul caso Regeni, sperando che il Governo continui a fare la sua parte per ottenere giustizia.

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.