CONSIGLIO COMUNALE DELL’11 APRILE – Approvato un rendiconto finanziario 2015 sano

CONSIGLIO COMUNALE DELL’11 APRILE – Approvato un rendiconto finanziario 2015 sano

In attesa di discutere e votare il Bilancio di previsione 2016 nel prossimo Consiglio del 26 aprile, è con grande soddisfazione che abbiamo approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2015, il primo gestito interamente dalla giunta di centrosinistra.

Sono diversi gli elementi positivi da sottolineare. Il primo è quello di un avanzo di amministrazione contenuto, segno di un Ente che ha speso e investito bene tutti i soldi a disposizione, dato che ci caratterizza positivamente anche rispetto ad altri Comuni limitrofi.
Altro segnale incoraggiante per il territorio è l’incremento degli oneri di urbanizzazione incassati, arrivati a circa 450.000 €, utilizzati tutti per investimenti e non per la spesa corrente, denotando quindi un approccio virtuoso.
Un dato importante è dato anche dal recupero dell’evasione fiscale, grazie al nuovo ufficio tributi dell’Unione dei Comuni che ha accertato circa 470.000 € di imposte non pagate.
Su quest’ultimo punto si evidenzia una netta inversione di tendenza rispetto alla giunta di centrodestra che ci ha preceduto, quando il dato dell’evasione accertata era un decimo di quella attuale. È quindi importante sottolineare il dato politico della scelta di conferire all’Unione l’ufficio tributi, che ha permesso una gestione più omogenea del servizio e, soprattutto, di contrastare l’evasione con efficacia.
Infine, è doveroso un plauso agli Assessori, che durante la discussione in consiglio hanno elencato puntualmente le spese sostenute motivando politicamente le scelte fatte in massima trasparenza, re-introducendo così una pratica di rendicontazione molto apprezzabile.

Il Consiglio dell’11 aprile è stato l’occasione anche per conferire all’Unione dei Comuni una nuova funzione, quella del Controllo di Gestione.
Il Controllo di Gestione servirà a coordinare, valutare e raffrontare i risultati e i trend di spesa di vari servizi e funzioni, sia comunali che unionali, creando uno strumento importante di supporto alla programmazione politica e operativa.
Questo nuovo servizio è il segno di un’Unione dei Comuni giunta oggi in una fase matura e di consolidamento, sulla quale, come è evidente anche dalle iniziative recenti, stiamo investendo molto per immaginare nuove strategie di sviluppo e crescita.

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.