CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 APRILE – Con la vendita delle azioni Iren si completerà il lungo lavoro di rivitalizzazzione della Città

CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 APRILE – Con la vendita delle azioni Iren si completerà il lungo lavoro di rivitalizzazzione della Città

Il Consiglio Comunale del 26 Aprile 2018 è stato uno dei più importanti della consiliatura 2014-2019, in quanto la disposizione alla vendita di una parte delle azioni Iren permette di dare certezze e di portare a compimento le politiche e opere programmate fin dall’insediamento dell’amministrazione di centrosinistra.

Oltre a questo punto, nella seduta si è votato il rendiconto di Bilancio 2017 e l’affidamento in comodato d’uso alla Scuola di Musica dell’immobile denominato “Polo della Musica” recentemente ristrutturato.

Punto 1. Comunicazioni del Sindaco

Il Sindaco ha introdotto il Consiglio Comunale con una comunicazione in merito alla RSA-Casa di Riposo Bisini, dopo i fatti che hanno riguardato le strutture di Correggio gestite, come nel nostro caso, da Coopelios.  In particolare, il Sindaco ha rassicurato sulla qualità del servizio nelle nostre strutture, anche grazie a un controllo costante generato dai tanti servizi che esse ospitano.

Il Sindaco ha inoltre comunicato che è stato emesso il Bando per l’affidamento in via sperimentale del Mercato Contadino, che sarà previsto il giovedì mattina in Piazza Mazzini.

Inoltre, è stato ricordato come nella mattinata del 26 aprile è stato firmato proprio a Guastalla il primo protocollo per il Controllo di vicinato tra Prefettura e Unione dei Comuni Bassa Reggiana. Tale protocollo, il primo fatto con un’Unione, è avvenuto all’interno del Comitato di Ordine e Sicurezza pubblico.

Punto 2. Comunicazioni del Presidente del Consiglio

Punto 3. Ratifica di Deliberazioni di Giunta comunale n.25/2018

Con tale punto si è ratificata una variazione di Bilancio di 12.000 Euro necessaria per la copertura delle spese della stagione teatrale.

Il punto è passato all’unanimità.

Punto 4. Approvazione rendiconto esercizio finanziario 2017 e documenti connessi

Con la votazione del Bilancio consuntivo si è potuto fare un riepilogo delle azioni svolte nell’anno 2017, già ampiamente discusse nel Bilancio previsionale e nelle seguenti variazioni ratificate in Consiglio. Inoltre, il bilancio mantiene gli elementi strutturali positivi già presenti in passato come l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione e degli oneri di urbanizzazione solo per investimenti e il recupero dell’evasione grazie all’ufficio tributi dell’Unione.

Oltre a questi elementi di solidità, ci teniamo a sottolineare gli oltre due milioni di Euro destinati ad investimenti, per i quali a breve faremo un documento ad hoc di sintesi.

Il punto è passato con il voto favorevole di Guastalla Bene Comune, l’astensione del Movimento 5 Stelle e il voto contrario di Per Guastalla.

Punto 5. Approvazione affidamento in comodato d’uso dell’immobile denominato Polo Musicale di proprietà comunale situato in Via Pieve n.66-68 all’Associazione “Scuola di Musica e Coro Voci Bianche Città di Guastalla”

Con questo atto si è portato a termine un lungo lavoro di restituzione alla Città di un immobile importante come quello che ospitava e ospiterà la Scuola di musica, oltre al Coro Civico e al Corpo Filarmonico Bonafini. Con un investimento di quasi un milione di Euro si è totalmente recuperato l’edifico rimasto lesionato dal sisma del 2012, rendendolo totalmente nuovo in termini di performance strutturali, acustiche e funzionali.
Oltre ad ampliare le possibilità di fare musica e cultura sul nostro territorio, con la ri-funzionalizzazzione dell’immobile si doterà inoltre il quartiere di Pieve di uno spazio utilizzabile anche per usi civici. Insieme alla riqualificazione di Via Pieve che avverrà nei prossimi mesi, si assisterà ad una vera e propria valorizzazione di un importante comparto urbano della nostra città.

Con il voto del Consiglio Comunale si è quindi concesso il comodato d’uso dell’edificio all’Associazione “Scuola di Musica e Coro Voci Bianche Città di Guastalla” per una durata di 3 anni, rinnovabile per altri 2. L’associazione avrà a proprio carico le utenze e la manutenzione ordinaria dell’edificio, mentre il Comune erogherà annualmente 10.000 Euro per l’utilizzo della struttura per proprie iniziative e le iniziative a carattere sociale.

Il punto è stato votato all’unanimità.

Punto 6. Progetto Persona – Azienda Intercomunale Servizi alla Persona tra i Comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Poviglio e Reggiolo. Modifica dello Statuto per la trasformazione dell’IPAB di Brescello. Provvedimenti conseguenti

Con questo atto si sono approvate le modifiche statutarie dell’ASP “Progetto Persona” a seguito dell’ingresso tra i soci del Comune di Brescello, il quale ha deliberato la trasformazione della propria IPAB.

Il punto è stato votato all’unanimità.

Punto 7. Approvazione della convenzione tra il Comune di Reggio Emilia, la Provincia di Reggio Emilia e il Comune di Guastalla, per l’attribuzione al Comune di Reggio Emilia delle competenze in merito alla dismissione delle partecipazioni di tutti i comuni reggiani nella Società “Piacenza Infrastrutture Spa”

Nel Consiglio del 28 settembre 2017, si era disposto il piano di razionalizzazione delle aziende partecipate dal Comune, come previsto dall’Art.24 del D.Lgs. 175/2016. Tutti i Comuni della Provincia avevano disposto l’alienazione delle quote della società “Piacenza Infrastrutture Spa” (Azienda che gestisce le reti della distribuzione dell’acqua nella Provincia di Piacenza) detenute in seguito alle varie fusioni che hanno portato alla nascita di Iren Spa, ritenendole non indispensabili.
Per gestire la fase di alienazione, tutti i Comuni reggiani attribuiranno le competenze in merito alla dismissione al Comune di Reggio Emilia, in quanto detentore della parte più cospicua di quote e maggiormente in grado di seguire l’iter, con il Coordinamento della Provincia.

Il punto è passato all’unanimità.

Punto 8. Cessione di una parte delle azioni di IREN Spa per destinare il ricavato al finanziamento di opere pubbliche

L’atto con cui il Consiglio Comunale ha votato la possibilità di procedere alla cessione di quote Iren per circa un milione di Euro entro il 31 dicembre 2018, permette di dare certezze e portare a compimento le politiche e opere programmate fin dall’insediamento dell’amministrazione di centrosinistra.

La vendita di circa 445.000 azioni su un totale di oltre 3.311.000 detenute dal Comune di Guastalla, destinando il ricavato in investimenti che aumenteranno il patrimonio pubblico e sociale di tutta la cittadinanza, è una scelta particolarmente assennata in questo periodo.
A concorrere a questo scenario vi sono diversi elementi di vantaggio e opportunità sotto il profilo finanziario, a partire dalla elevata quotazione raggiunta dalle azioni Iren, il cui titolo ha segnato un +230% negli ultimi 5 anni. Altro aspetto non secondario, all’interno del quadro legislativo attuale, è rappresentato dalla convenienza della vendita di azioni rispetto alla contrazione di un mutuo, in quanto non aumenta l’indebitamento del Comune e non restringe lo spazio per investimenti negli anni successivi.
Inoltre, i minori dividendi non inciderebbero in modo rilevante sulla parte corrente del bilancio comunale, impattando comunque meno rispetto alla ipotetica stipulazione di un prestito bancario.
Infine, la vendita di quote libere non altera il ruolo del Comune di Guastalla all’interno della Governance pubblica dell’azienda.

Grazie a queste condizioni sarà quindi possibile smobilizzare risorse da destinare interamente a quegli investimenti pubblici che qualificheranno ulteriormente l’azione di governo di questi anni.
Nella delibera si indica infatti che il ricavato della vendita sarà destinato prioritariamente a tre interventi fondamentali, utili a completare il programma elettorale e a dare riscontro ad alcune mozioni transitate in Consiglio Comunale:

  • Completamento del finanziamento del Palazzetto dello Sport;
  • Realizzazione di una rotatoria stradale a Tagliata tra la Strada Statale 62 e Via Staffola;
  • Realizzazione del parcheggio nell’area dell’Ex Ospedale.

In particolare, sul Palazzetto dello Sport questo atto permetterà di offrire quelle garanzie opportune per la copertura finanziaria e do procedere con il bando di gara per l’assegnazione dei lavori già a maggio, prevedendo l’inizio del cantiere entro la fine dell’anno.
Si completa così un lungo lavoro portato avanti dalla Giunta Verona, che ha ripreso e aggiornato il progetto tenuto nel cassetto per 5 anni dall’amministrazione di centrodestra, ri-coinvolgendo le associazioni e dando finalmente risposte concrete alle scuole e agli sportivi guastallesi e della Bassa.
Inoltre, a seconda dell’esito del Bando regionale per le strutture sportive a cui il Comune ha partecipato e dalla conclusione del Bando per la sponsorizzazione del Palazzetto, le risorse derivanti dalla cessione delle quote potrebbero rivelarsi non necessarie, ma in tal modo si è potuto accelerare sull’attuazione del progetto, dimostrando quindi grande sensibilità e attenzione a istanze che non possono più rimanere inevase.

Per quanto riguarda le altre due opere, come Guastalla Bene Comune esprimiamo grande soddisfazione, poiché intercettano due volontà espresse da due mozioni da noi presentate negli anni scorsi.
Relativamente alla rotonda di Tagliata, si da una risposta concreta a quanto richiesto nella mozione votata il 30 giugno 2016, nella quale si chiedeva di attivare un tavolo con Provincia e Comuni limitrofi per mettere in sicurezza il transito su Via Staffola. Siamo convinti che la rotonda, co-finanziata con la Provincia, potrà innescare ulteriori scelte politiche benefiche per la frazione.
Infine, la realizzazione del parcheggio nell’area dell’Ex Ospedale, non solo porterà a riqualificare uno spazio urbano, ma aumenterà anche i posti auto a disposizione del centro storico, in linea con quanto richiesto dalla mozione votata il 22 giugno 2017 per la valorizzazione di Piazza Mazzini e di tutto il centro.

La vendita delle azioni Iren in questo momento è quindi un atto lungimirante, che permetterà di completare un lungo lavoro di rigenerazione della nostra città che le tante inaugurazioni di questi mesi stanno già testimoniando.

 

 

Condividi questo post

Commento (1)

  • Roberto Farri Rispondi

    Non chiari i tempi di realizzazione delle opere

    13/05/2018 at 21:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.