Tecnologia, informazione e partecipazione

Tecnologia, informazione e partecipazione

Segnalazioni e cura del territorio

Le segnalazioni provenienti dai cittadini sono una risorsa importantissima per la cura e la manutenzione costante del nostro territorio. Bisogna pertanto ripensare e strutturare in maniera organica la gestione di queste segnalazioni per renderle maggiormente efficaci. I diversi canali di contatto (ad esempio: telefono, mail, social network, sito, comunicazione di persona) andranno omogeneizzati e pubblicizzati in maniera chiara e dovranno convogliare le segnalazioni in un’unica piattaforma con cui dare risposte concrete sulla presa in gestione dell’intervento. Per il cittadino dovrà essere chiaro come effettuare una segnalazione e cosa aspettarsi dopo averla fatta.

Patti di collaborazione

Nell’ottica di favorire e incentivare la collaborazione tra la cittadinanza attiva e l’amministrazione pubblica, vogliamo istituire i patti di collaborazione con cui i cittadini, in forma condivisa con il Comune, potranno realizzare interventi di cura, rigenerazione e gestione di beni pubblici come parchi, edifici e luoghi non utilizzati. Ogni cittadino di sua spontanea iniziativa, in forma libera o associata, potrà presentare proposte di collaborazione: valutata la sostenibilità e l’adeguatezza del progetto in maniera trasparente, si arriverà a un patto di collaborazione, cioè allo strumento con cui concordare tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione dell’intervento. I patti di collaborazione potranno essere affiancati da progetti di crowdfunding civico, attraverso cui co-finanziare piccoli progetti e interventi proposti dai cittadini stessi.

Frazioni e quartieri

Sarà fondamentale attivare percorsi partecipativi nelle frazioni e nei quartieri, con incontri guidati da esperti per far emergere i bisogni locali e progettare insieme gli interventi per la valorizzazione e la manutenzione del territorio. Sarà importante individuare annualmente in bilancio le coperture finanziare per dare seguito alle progettazioni dei percorsi partecipativi. Si dovranno programmare annualmente assemblee pubbliche in ogni frazione, per presentare alla cittadinanza le attività in fase di attuazione e ascoltare le esigenze e le problematiche specifiche del territorio che emergono dai cittadini. Ci si impegnerà infine a individuare per ogni frazione dei luoghi e delle persone di riferimento con cui mantenere costanti contatti con l’amministrazione pubblica, per informare e raggiungere in maniera capillare tutti i residenti delle frazioni.

Digitalizzazione e tecnologie

Si dovranno promuovere e proseguire azioni per attuare l’Agenda Digitale Locale della Bassa Reggiana, al fine di sfruttare il potenziale della digitalizzazione e delle nuove tecnologie per favorire la crescita e la competitività del nostro territorio. Tra gli obiettivi dell’azione, ci sarà:

  • assicurare il diritto all’accesso alle tecnologie e alla conoscenza come strumenti di equità sociale e opportunità di sviluppo;
  • finalizzare gli interventi per collegare con la banda ultra larga le scuole del nostro territorio ancora non raggiunte;
  • promuovere e organizzare corsi di formazione per colmare il divario digitale e aumentare la consapevolezza di giovani e non solo sui rischi e sulle potenzialità di utilizzo delle nuove tecnologie e di internet;
  • colmare il debito tecnologico accumulato negli anni dalla pubblica amministrazione locale per migliorare l’efficienza dei processi interni;
  • incentivare la diffusione di nuove competenze digitali, anche attraverso il Centro di formazione professionale, per la creazione di nuove opportunità di lavoro e di impresa;
  • sfruttare le nuove tecnologie per facilitare l’accesso dei cittadini ai dati, alle informazioni e agli atti della pubblica amministrazione.