CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 LUGLIO – Palazzetto dello Sport pronto a partire e approvazione della mozione sui Passaggi a Livello

CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 LUGLIO – Palazzetto dello Sport pronto a partire e approvazione della mozione sui Passaggi a Livello

Il Consiglio Comunale del 26 luglio ha visto al centro del dibattito due temi caldi: quello dell’elettrificazione della linea ferroviaria, con la conseguente soppressione di alcuni passaggi a livello, e quello del Palazzetto dello Sport.

In merito al tema dei passaggi a livello, grazie all’approvazione della mozione di Guastalla Bene Comune presentata la scorsa settimana, votata anche dal Movimento 5 Stelle, si è potuto rafforzare un approccio serio e scientifico al problema.

Con la mozione si è ribadita l’importanza strategica dell’investimento di oltre 16,5 Milioni di Euro compiuto dalla Regione e da FER sulla linea ferroviaria, che consentirà di offrire finalmente un servizio efficiente ai pendolari al traffico merci, migliorando i collegamenti con la Mediopadana aumentando la competitività del nostro territorio nel medio-lungo periodo.

Considerando che sulle linee FER sono ben 326 le situazioni di incrocio tra ferrovia e strada da risolvere, il tema della chiusura dei passaggi a livello è di rilevanza regionale e comporta la necessità di garantire la sicurezza dal traffico veicolare e del servizio ferroviario.

Per questo nel compiere una scelta è necessario considerare il rapporto costi/benefici a livello complessivo e tenere conto dei vari diritti in gioco (quello dei residenti, legittimamente preoccupati, quello dei pendolari, quello delle imprese e quello del servizio ferroviario), cercando di fare sintesi.

Grazie alla mozione, sarà realizzata un’Analisi viabilistica completa dei flussi di traffico che darà indicazioni su quali saranno le scelte di chiusura dei passaggi a livello meno impattanti e su quali misure di mitigazione potranno essere messe in campo nel breve e nel lungo periodo. Inoltre, si chiederà a FER di restituire e comunicare un quadro completo di tutti gli interventi messi in campo e degli impatti sul territorio che comporterà il potenziamento della ferrovia.

Poiché l’elettrificazione della linea ferroviaria Reggio Emilia-Guastalla sarà operativa tra il 2019 e il 2020, è questo il tempo nel quale ponderare al meglio le scelte e condividerle coi cittadini. La nostra Giunta non si è mai risparmiata al confronto con le varie parti in causa, iniziando a coinvolgere la popolazione dal momento opportuno.

Chi sostiene di non chiudere nessun passaggio a livello chiede una cosa impossibile a livello tecnico e contro l’interesse pubblico generale, che invece un approccio serio deve sempre salvaguardare nell’ottica di trovare le soluzioni che portino vantaggi alla Comunità in modo complessivo.

Per quanto riguarda il Palazzetto dello Sport, Guastalla Bene Comune si ritiene molto soddisfatta per il grande risultato raggiunto grazie allo sforzo profuso fin dal primo giorno dalla nostra Giunta, che ha ripreso e ammodernato il precedente progetto del 2009, già interamente finanziato e deliberato, per il quale la Giunta Benaglia decise di non procede a bando perché “non ritenuto una priorità”.

Il bando di costruzione e gestione che verrà emesso la prossima settimana è quindi l’ultimo e decisivo tassello di un lungo percorso che ha visto negli anni il coinvolgimento delle società sportive, l’ascolto delle esigenze scolastiche e l’interlocuzione con tutti gli enti sovraordinati. La Commissione consiliare convocata in data 01 agosto, aperta ovviamente al pubblico, sarà l’ennesima occasione per spiegare il progetto, la strutturazione del bando e il piano finanziario.
Si ricorda all’opposizione di destra, che un piano finanziario lo si comunica, anche per correttezza dei soggetti privati che hanno contribuito, una volta che esso è completo in tutte le sue parti. Invocare una presunta mancanza di trasparenza è un atto pretestuoso di chi, in mancanza di argomenti, ha in questi anni inventato notizie fuorvianti.

Il quadro finanziario presentato possiede inoltre parecchi punti di virtuosità, in quanto si realizza un’importante e attesa opera senza indebitare il Comune e costruendo una partnership pubblico/privato rilevante grazie al Bando per le sponsorizzazioni e grazie ad alcune alienazioni immobiliari. Il contributo di 500.000 Euro della Regione (massima cifra ottenibile) è inoltre il riconoscimento dell’importanza e della bontà del progetto, il quale si è classificato primo in Provincia e terzo in Regione come punteggio.

L’ormai certezza del Palazzetto è sicuramente il fiore all’occhiello di una Giunta che in questi anni ha investito oltre 21,5 Milioni di Euro in opere pubbliche. Tale dato dà quindi maggior risalto al risultato ottenuto, in quanto si è riusciti a cogliere un così importante obiettivo pur portando avanti anche altre progettualità strategiche, come il recupero e la rifunzionalizzazione degli edifici lesionati dal sisma.

 

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.