CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 FEBBRAIO – Sul palazzetto dello sport si passa dalle parole ai fatti

CONSIGLIO COMUNALE DEL 25 FEBBRAIO – Sul palazzetto dello sport si passa dalle parole ai fatti

palazzetto_guastallaIl primo Consiglio Comunale del 2016 porta grandi novità per i guastallesi! Votando l’atto di indirizzo per l’approvazione di un protocollo d’intesa tra il Comune di Guastalla e la Provincia di Reggio Emilia per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello Sport ad utilizzo anche del Polo scolastico, si mette una primo tassello nel percorso che ci porterà a realizzare dopo tanti anni la nuova palestra.
Il progetto che verrà portato avanti è quello già pagato nel 2009, il quale verrà aggiornato per rispondere alle nuove normative edilizie, e che individua la realizzazione del palasport nell’area adiacente all’anello di atletica.
Si tratta sicuramente di un progetto strategico per la nostra comunità e per tutta la Bassa Reggiana per almeno tre motivazioni:

  1. Risponde alle esigenze degli Istituti Scolastici Russell e Carrara, i quali contando oltre 1700 studenti, necessitano di nuovi spazi per le ore curricolari di educazione fisica;
  2. Risponde alle esigenze delle società sportive guastallesi;
  3. Crea un contenitore multifunzionale capace di ospitare eventi e iniziati vedi rilievo sovralocale.

Qualsiasi altra scelta avrebbe portato alla mancanza di una di queste motivazioni ed è per questo che la strada intrapresa dalla Giunta è quella migliore e che risponde al più alto numero di esigenze del territorio. Inoltre, il protocollo d’Intesa con la Provincia evidenzia il rilievo dell’opera, ribadendo le motivazioni che già nel 2008/2009 avevano portato al cofinanziamento e apportando un sostegno politico decisivo.

Sarà merito di questa Giunta, in particolare dell’Assessore Fornasari che fin dai primi giorni di mandato si è mosso per ascoltare tutte le parti coinvolte e arrivare ad un obiettivo condiviso, se Guastalla avrà finalmente un impianto sportivo multifunzionale e vissuto per tutto l’arco della giornata. Ancora una volta il centrosinistra ha il merito di riprendere percorsi e progettualità abbandonate negli anni scorsi (sul Palasport la giunta Benaglia disse sempre che non era una loro priorità!), con l’obiettivo di ampliare i servizi per tutta la comunità.

Il Consiglio Comunale è stata occasione anche per votare l’adozione del Piano della Luce, che pianifica interventi e criteri relativamente all’illuminazione pubblica secondo criteri di risparmio energetico e compatibilmente alla normativa in materia di inquinamento luminoso. Questo piano, che verrà implementato e realizzato negli anni con interventi mirati messi a bilancio, permetterà quindi di avere risparmi e un approccio più sostenibile.

Infine, rispetto alla mozione del Movimento 5 Stelle per l’istituzione del Question Time del cittadino ci siamo astenuti. È il consiglio comunale, in base allo spirito che investe tutto l’ordinamento degli enti locali, le norme, lo statuto e i regolamenti, il luogo in cui si esercita la rappresentanza. Sono già i consiglieri, dunque, che vengono eletti per rappresentare le istanze e le esigenze della cittadinanza, con strumenti e scelte adeguate, con discrezionalità politica e amministrativa. Inoltre, il nostro statuto prevede già, con ben 20 articoli, una serie di strumenti di relazione con l’amministrazione comunale: dall’accesso alle petizioni, dalle istanze ai referendum consultivi.

Il problema non è quindi quello di avere uno strumento in più da aggiungere al regolamento, ma quello di sfruttare al massimo i già tanti strumenti in atto, continuando sempre più a proporre assemblee, percorsi di progettazione partecipata e a ricevere quotidianamente cittadini e associazioni, come la giunta sta già facendo.

 

Condividi questo post

Commenti (2)

Lascia un commento

Your email address will not be published.