REPORT CONSIGLIO 26 MARZO

REPORT CONSIGLIO 26 MARZO

Il Consiglio Comunale del 26 marzo 2020 è stato il primo a svolgersi in videoconferenza a causa dell’emergenza Covid-19. Per questo ringraziamo in primis il Presidente Crema e il personale del Comune che si è messo a disposizione affinché la seduta avesse regolare svolgimento.
Il Consiglio è iniziato con un minuto di silenzio nei confronti delle vittime del Corona virus.

Punto 1. Comunicazioni del Sindaco

Il Sindaco ha aggiornato tutto il Consiglio sulla situazione corona virus e delle misure predisposte nelle ultime settimane. Per aggiornamenti quotidiani vi invitiamo a guardare la diretta Facebook del Sindaco Verona ogni giorno alle 19.00.

Punto 2. Comunicazioni del Presidente del Consiglio

Punto 3. Interpellanza presentata dal Gruppo Consiliare Centrodestra per Guastalla riguardante la sospensione o lo slittamento di almeno sei mesi del pagamento di tutte le tasse comunali fino alla cessazione del periodo di contagio da COVID -19  

Punto 4. Interpellanza presentata dal Gruppo Consiliare Centrodestra per Guastalla riguardante la sospensione o lo slittamento di almeno sei mesi del pagamento di tutte le tasse comunali che gravano sugli esercizi commerciali fino alla cessazione del periodo di contagio da COVID -19

Sulle richieste in oggetto, la sindaca Camilla Verona ha risposto che, già per i prossimi mesi l’amministrazione comunale ha provveduto a posticipare il pagamento della Tari al 30 aprile e la Cosap al 30 giugno con lo sconto della seconda rata legata alla sospensione dei mercati. Inoltre, ad oggi sono state sospese le rette per gli asili e le materne da 0 a 6 anni. Tuttavia bisogna stare molto attenti ad effettuare, in questo periodo di emergenza sanitaria, spostamenti nel bilancio comunale perché abbiamo la necessità di consolidare le risorse per far funzionare i servizi.

Punto 5. Interpellanza presentata dal Gruppo Consiliare Centrodestra per Guastalla riguardante la sanificazione di Guastalla e delle frazioni abitate fino alla cessazione del periodo di contagio da COVID -19

In merito alla richiesta di sanificazione delle strade espressa dal Consigliere Allegretti, il Sindaco ha risposto che si stanno seguendo le misure stabilite da OMS, ISS e AUSL.

In assenza di comprovate evidenze scientifiche sull’efficacia dell’ipoclorito di sodio si procede come da indicazioni, alla ordinaria pulizia con saponi e detergenti convenzionali. Nel caso comunque in cui si ritenga necessario procedere con l’utilizzo di ipoclorito di sodio nelle pratiche di pulizia delle superfici stradali e pavimentazione urbana, tale utilizzo, dovrebbe intendersi esclusivamente come integrativo e non sostitutivo delle modalità convenzionali di pulizia stradale e limitato a interventi straordinari.

Il Documento di indirizzo approvato dal Consiglio del SNPA il 18/03/2020 riporta inoltre quanto segue: “in linea generale, è condivisa dal Consiglio SNPA la considerazione dell’ISS di cui al parere citato sul fatto che le superfici esterne – quali strade, piazze, prati – non devono essere ripetutamente cosparse con disinfettanti poiché ciò potrebbe comportare inquinamento ambientale e dovrebbe essere evitato.” In conclusione ad oggi, sulla base delle conoscenze scientifiche disponibili, non vi sono evidenze a supporto dell’efficacia della sanificazione delle strade e pavimentazioni esterne con prodotti chimici disinfettanti o igienizzanti. Pertanto si continua con le attività di pulizia ordinaria e straordinaria come segue: inoltre, nelle giornate di giovedì 26 e venerdì 27 tramite Sabar si è proceduto al lavaggio e sanificazione di tutte le stazioni base cassonetti del territorio guastallese. Attività ancora più opportune in questo periodo dato che le stazioni base continuano ad essere frequentate dai cittadini che conferiscono i rifiuti nei cassonetti. Per quanta riguarda la spazzatrice, come da programma settimanale, si stanno effettuando le operazioni di lavaggio strade nelle giornate di lunedì e sabato di ogni settimana per tutto il Comune.

Punto 6. Approvazione rendiconto esercizio 2019

La scelta di svolgere il Consiglio Comunale per l’approvazione del bilancio consuntivo 2019 è stata una scelta saggia perché, in tempi difficili, ci permette di liberare fin da subito quote di avanzo di amministrazione pari a circa 130.000 Euro da iniettare nell’esercizio in corso per nuovi investimenti. Se pensiamo poi che l’approvazione del bilancio previsionale 2020-2022 è avvenuta già a dicembre, evitando così l’esercizio in dodicesimi nei primi mesi dell’anno, non possiamo che plaudire alla gestione degli aspetti finanziari della Giunta Verona.

Il Bilancio consuntivo 2019 mantiene le virtuosità generali degli scorsi esercizi, tra le quali è necessario sottolineare:

  • l’uso di oneri e avanzi di amministrazione solo per investimenti;
  • investimenti complessivi per 2.900.000 Euro, tra cui l’avvio del cantiere del Palazzetto dello Sport, un’opera che sta crescendo anche in questi giorni, dando un segnale di speranza per il futuro;
  • oltre 300.000 Euro in più rispetto al 2018 alla voce “Istruzione e diritto allo studio” e circa 150.000 Euro in più alla voce “Diritti sociali, politiche sociali e famiglia”, segno di un’amministrazione che aumenta la propria attenzione nel presidiare il welfare locale;
  • recupero dell’evasione fiscale per circa 340.000 Euro, anch’essa un’azione importante in tempi in cui è diventato palese come l’evasione crei un danno all’erogazione dei servizi pubblici fondamentali.

In particolare, l’assessore Lanzoni ha elencato puntualmente la lista di investimenti per il 2019, che in generale ha riguardato:

  • manutenzione del patrimonio, negli interventi di manutenzione straordinaria agli immobili di proprietà comunale utilizzati dai cittadini (luoghi della cultura, municipio, edifici sportivi, edifici scolastici, ecc.);
  • mobilità sostenibile e ambiente, negli investimenti per i percorsi ciclabili e nella gestione del verde e delle alberature;
  • portare a termine il recupero degli immobili lesionai dal sisma, con altri due edifici per i quali i lavori si sono conclusi.

Nel dettaglio le voci principali sono state:

1. Quota da crono-programma Palazzetto dello sport 680.000,00 €.

2. Sistemazione verde pubblico ed interventi ambientali Area Fiume Po 269.000,00 €. In questa somma sono inclusi € 126.000 per il ripristino dei danni dell’alluvione del novembre dicembre 2019 (ripristino scarpate viale Po, ripristino consolidamento delle sponde del ponte sulla Crostolina e pulizie varie), ed € 143.000 per la manutenzione del verde, in particolare gli ultimi interventi di potatura (viale Po e altri parchi).

3. Manutenzione altre reti stradali, ciclabili e segnaletica per 515.000,00 €. Di queste somme fanno parte circa € 353.000 per gli interventi legati ai progetti di realizzazione nuove piste ciclo-pedonali e messa in sicurezza di quelle esistenti, circa € 50.000 per la chiusura degli interventi di via Pieve e di piazzale Marconi, circa € 53.000 per la manutenzione della segnaletica stradale, per l’adeguamento del semaforo di Tagliata e per le verifiche della passerella ciclo-pedonale della stazione.

4. Interventi sulla fognatura 9.810,00 €. Si tratta di lavori vari e sistemazione dello scarico del bagno del primo piano di palazzo ducale (lavori effettuati poche settimane fa, si è visto lavorare sul marciapiede di via Gonzaga davanti al Palazzo Ducale.

5. Recupero chiesa S. Francesco 61.000,00 €.

6. Recupero Chiesa Capuccine 15.200,00 €.

7. Lavori su teatro 66.000,00 € per adeguamento impianto elettrico, manutenzione straordinaria degli elementi metallici di sostegno del palco e delle passarelle a servizio dei macchinisti del teatro.

8. Arredi scuole elementari 15.000,00.

9. Sostituzione e lavori complementari tendone campo tennis 33.000,00 €.

10. Lavori edificio ex tribunale 24.000,00 per adeguamento impianto rilevazione incendi.

11. Lavori recupero edifici scolastici 705.000,00 €, tra cui:

  • Scuola Media 580.000€ – A causa del decreto i lavori sono attualmente fermi, ad oggi sono stati realizzati lavori di adeguamento impiantistico a fini prevenzione incendi. La ditta sarebbe pronta per ripartire, attendiamo sblocco situazione.
  • Efficientamento Energetico 90.000€ -  Abbiamo cambiato tutte le lampade di un piano della scuola media, costo circa 30.000,00 euro- con i rimanenti 60.000,00 abbiamo eseguito interventi di messa in sicurezza della scuola media del centro e primaria di Pieve;
  • Scuole Elementari 35.000€ lavori eseguiti presso la scuola di San Martino, rifacimento intonaci, tinteggi, sistemazione degli infissi più degradati e implementazione di termosifoni.

12. Manutenzione asilo nido 15.000,00 €, per lavori di esecuzione della recinzione e sistemazione del marciapiede esterno che abbiamo affidato, ma che data la situazione attuale non è stato possibile realizzare.

13. Manutenzioni straordinarie immobili comunali 296.000,00 € + 71.500,00 € per lavori di manutenzione straordinaria di vario genere e tipologia.

14. Lavori su impianti sportivi 17.000,00 € (Palestra Rossi) per implementazione impianto di riscaldamento.

15. Sistemazione bagni anello atletica 19.400,00 € per l’esecuzione di due bagni per persona a mobilità ridotta.

Di certo, alla luce dell’emergenza Covid in corso, tra qualche mese saremo di fronte ad un quadro socio-economico nuovo e questo bilancio potrebbe essere l’ultimo di un’era. Quali saranno le ripercussioni sul nostro sistema di relazioni, sulla fiscalità, sul sistema di welfare e sul sistema produttivo? Quali saranno le conseguenze per gli enti locali e come dovremo inevitabilmente aggiornare programmi elettorali che ci siamo dati solo un anno fa?

Ad oggi non siamo ancora in grado di prevedere con compiutezza cosa accadrà e tanto passerà dalle risposte che dovranno necessariamente giungere attraverso scelte unitarie e solidali dell’Unione Europea. Quest’ultima dovrà rifondarsi e abbandonare gli egoismi nazionali per fronteggiare una situazione senza che richiede strumenti e chiavi di lettura totalmente nuovi.

Chi amministra e fa politica dovrà quindi sfruttare questo tempo per studiare, riflettere e approfondire. Solo così sapremo essere preparati al mondo nuovo che ci aspetterà per impostare nuove politiche di diminuzione delle diseguaglianze sociali e di rilancio economico.

Il bilancio è stato approvato con il voto favorevole di Guastalla Bene Comune e del consigliere Allegretti, con l’astensione di Per Guastalla e Avanti Guastalla.

Punto 7. Esame ed approvazione di modifiche ed integrazioni allo Statuto della Società S.A.BA.R. Servizi SRL determinata dalla necessità di adeguarsi alla nota ANAC 9861 del 5.2.2020 FASCICOLO480/2018-ELENCO IN HOUSE

Questo atto è stato funzionale a deliberare modifiche allo statuto di Sabar Servizi S.r.l a seguito delle nuove disposizioni ANAC sulle società “In House”.

Il punto è passato con il voto favorevole di Guastalla Bene Comune e dei consiglieri Allegretti e Soliani e con l’astensione di Per Guastalla e del consigliere Benaglia.

Punto 8. Individuazione delle porzioni di territorio comunale non metanizzato alle quali sono applicabili le riduzioni del prezzo per il gasolio ed il gas di petrolio liquefatto utilizzati come combustibile per il riscaldamento. Aggiornamento anno 2020

Questo atto, rinnovato ogni anno, permette di applicare sconti sul prezzo del gasolio e il GPL utilizzati per il riscaldamento in quelle parti di territorio in cui non arriva la rete del gas metano. Ogni anno tale atto si aggiorna perché aumentano sempre vie “metanizzate”, obbligando quindi ad una revisione.

Il punto è stato votato all’unanimità.

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.