Tanto lavoro ancora da fare, ma i primi risultati stanno arrivando

Tanto lavoro ancora da fare, ma i primi risultati stanno arrivando

Gli esponenti della vecchia Giunta Benaglia, forse credendo di essere ancora in campagna elettorale, in questi giorni stanno provando a difendere il loro operato raccontando bugie, le quali però non diventeranno verità a forza di ripeterle. L’ex Sindaco, in particolare, ha sostenuto di aver ritrovato nel 2009 una situazione imbarazzante, dimenticandosi di aver ereditato dal centrosinistra tanti progetti e cantieri, spesso accantonati o mai realizzati, e una città ai vertici nazionali delle classifiche di qualità della vita di molti importanti istituti.

Sul terremoto stiamo lavorando in una logica costruttiva e di concretezza per cercare di riaprire al pubblico il prima possibile gli edifici per noi prioritari più volte richiamati. Su questo si stanno concentrando le nostre energie e possiamo dire con certezza che la strada che abbiamo trovato non era certo in discesa sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista delle tipologie di finanziamento, in parte da rimodulare. Inoltre, nei prossimi giorni verranno riaperti al traffico alcuni tratti di viabilità del centro storico precedentemente interrotti a causa del sisma, inspiegabilmente chiusi nei mesi precedenti.
Pertanto, la strada già tracciata di cui tanto parlano i nostri predecessori, forse non conduceva ad ottenere risultati in tempi rapidi, vista l’impasse che ha contraddistinto la gestione del post-sisma dei primi due anni.

Altre inesattezze vengono riportate sul costo del Responsabile dell’Ufficio tecnico. L’ingegnere incaricato è a capo di entrambi i settori tecnici presenti (il settore lavori Pubblici e Patrimonio e il settore Territorio e Programmazione, Suap e Ambiente) e non uno solo come invece sostiene Benaglia. La questione del compenso, già richiamata in altre occasioni, evidenzia la nostra volontà di ristabilire un discorso di equità e di competenze all’interno degli uffici.

Anche sull’Agenzia delle Entrate, la vecchia amministrazione finge di non sapere che i locali precedentemente individuati non erano e non sono nella disponibilità del Comune, il quale non può stipulare locazioni passive. L’agenzia è rimasta a Guastalla perché l’amministrazione attuale ha lavorato per trovare una sede idonea in una posizione facilmente accessibile, in locali confortevoli e per i dipendenti e per l’utenza. Tale risultato è stato il frutto di una forte attenzione dell’Unione dei Comuni (l’agenzia è territoriale), di una proficua collaborazione con il tribunale di Reggio Emilia e con l’agenzia delle entrate e di un intenso lavoro dei nostri dipendenti.

Infine, ci si dimentica dell’eredità lasciata relativa alle varie convenzioni con Società e Associazioni, quasi tutte decadute da anni, e sulle quali è iniziato da subito un lavoro di recupero intenso.

I primi risultati degli sforzi della Giunta e del Gruppo Consiliare stanno già arrivando, con la città di Guastalla che sta riacquistando il ruolo centrale che le compete all’interno della Bassa Reggiana, uscendo da un isolazionismo antistorico. Il cambio di passo è da ricercare soprattutto nelle modalità e nelle prassi del nostro amministrare, volenteroso di uscire dall’inerzia degli ultimi anni partendo da un confronto vero con stakeholders e cittadini, come possono testimoniare i tanti incontri avuti in questi mesi. L’assemblea pubblica che programmeremo ad ottobre per illustrare le cose fatte e la situazione degli immobili pubblici, è la cifra di questa differenza rispetto alla giunta precedente, che ha sempre evitato i momenti di confronto con le persone.

Anche l’attività del Consiglio Comunale rispecchia una nuova sensibilità istituzionale, con un ruolo attivo e propositivo dei Consiglieri, come possono testimoniare le tante mozioni già presentate e le tante proposte depositate per rendere l’amministrazione più trasparente e partecipata.

L’ottima collaborazione e sinergia tra Giunta e Gruppo Consigliare, in un gioco di squadra che forse raramente s’era manifestato a Guastalla, ci dà la forza e la responsabilità di guidare questa rinascita. Il lavoro da fare rimane tanto, ma se affrontato con lo spirito di questi mesi porterà sicuramente a grandi risultati.

Per la Giunta Comunale il Sindaco
Camilla Verona

Per il Gruppo Consiliare, il Capogruppo
Paolo Dallasta

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.