Palazzetto dello sport: un po’ di chiarezza!

Palazzetto dello sport: un po’ di chiarezza!

palazzetto_sport_guastallapalazzetto_guastallaRiportiamo il comunicato ufficiale del Sindaco Camilla Verona sul Palasport.

Durante l’assemblea pubblica del 4 dicembre scorso, promossa dall’Amministrazione Comunale di Guastalla, ho comunicato a tutti i cittadini presenti che la Giunta ha recentemente approvato uno specifico Atto di Indirizzo nel quale si esprime la nostra volontà, ancora una volta e adesso in modo formale, di realizzare un Palazzetto dello sport nella nostra città.

Spiace constatare dai giornali di ieri che il Consigliere Corradini cade dalle nuvole su questo argomento. Forse non ne era a conoscenza delle nostre dichiarazioni in quanto uscito prima del mio intervento sul tema? Ma su questo punto poteva certo confrontarsi con chi del suo gruppo è rimasto in sala e ha potuto ascoltare tutti gli interventi…

Per chiarezza e trasparenza, ribadisco che il Comune di Guastalla è in possesso di un progetto, già pagato con soldi pubblici per circa 180.000,00 euro, che abbiamo intenzione di utilizzare poiché, con le dovute modifiche per aggiornarlo alle esigenze e alle normative attuali, può ben soddisfare i bisogni dei nostri cittadini, sportivi e non sportivi, atleti agonisti e amatori.

L’Atto di Indirizzo è integrato da una relazione (datata 14 ottobre 2014) redatta dagli assessori interessati (l’assessore allo Sport Luca Fornasari e l’assessore all’Urbanistica Chiara Lanzoni) nella quale vengono evidenziati gli aspetti amministrativi, finanziari, sportivi, sociali e culturali relativi all’intervento proposto.

Il progetto non è stato inserito nel piano triennale 2015/2017 dei lavori pubblici dal momento che le risorse solo in parte sono nella disponibilità del Comune: precisamente, circa 900.000,00 euro, rimasti da un originario accantonamento di euro 1.500.000,00 lasciato dalla precedente Giunta Dallasta, non dall’amministrazione Benaglia come scrive erroneamente qualche giornalista.

La deliberazione dell’Atto di indirizzo è diretta ad attivare le procedure occorrenti per la realizzazione dell’impianto sportivo in oggetto; procedure che non possono non passare dalla verifica delle possibilità e delle modalità di finanziamento e di spesa connessi all’intervento, anche in relazione agli obblighi del rispetto del patto di stabilità interno. A questo proposito è doveroso sottolineare il dialogo continuo con le associazioni sportive presenti nel nostro territorio, con le quali l’Assessore Fornasari ha iniziato fin da subito un proficuo confronto a partire dall’istituzione delle consulte sportive.

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.