REPORT CONSIGLIO COMUNALE 26 NOVEMBRE

REPORT CONSIGLIO COMUNALE 26 NOVEMBRE

La seduta del Consiglio Comunale del 26 novembre ha avuto al centro della discussione punti di bilancio, l’approvazione di un atto urbanistico e la nuova convenzione per la partecipazione al sistema bibliotecario Provinciale.

La seduta si è aperta con un minuto di silenzio in memoria dell’Onorevole Giuseppe Amadei, scomparto il 6 novembre scorso.

1. Comunicazioni del Sindaco

Nelle sue comunicazioni, il Sindaco ha aggiornato il Consiglio sulla situazione Covid relativa a Ospedale, Casa di Riposo e CRA-Covid.
Inoltre ha informato dell’istallazione di due tutor sulla Variante alla SS-62 “Cispadana” sul tratto Luzzara-Guastalla e Gualtieri-Boretto che porterà ad aumentare la velocità oraria massima consentita a 90 km/h.

2.  Comunicazioni del Presidente del Consiglio Comunale

3.  Approvazione Bilancio consolidato esercizio 2019

Il Bilancio Consolidato non riguarda un atto contabile vero e proprio ma un documento in grado di uniformare la lettura dei bilanci degli enti locali, unitamente a quelli patrimoniali, a consuntivo, delle aziende partecipate, che spesso gestiscono servizi esternalizzati.

Il consolidamento avviene con complesse articolazioni, che hanno come criterio base e contabile quello dell’elisione, mentre più in generale si tratta di armonizzare, al fine della redazione economica e patrimoniale, le diverse contabilità utilizzate dalle partecipate a quelle della finanza pubblica, che seguono principi diversi, di programmazione finanziaria.

Il punto è stato approvato con voto favorevole di Guastalla Bene Comune e astensione delle minoranze (assenti giustificati i consiglieri comunali di “Per Guastalla”).

 4. Assestamento finale del Bilancio 2020-2022

Quello di novembre è l’ultimo assestamento previsto dalla legge per l’esercizio contabile in corso, anche se per l’emergenza sanitaria in corso sarà possibile mettere in campo ulteriori variazioni nel mese di dicembre.

Le variazioni riscontrate sono le seguenti.

PARTE CORRENTE

  • Finanziamento di minore entrata per addizionale comunale IRPEF per oltre 35.000,00 € a scopo prudenziale a causa del prolungarsi del periodo di emergenza sanitaria;
  • Rilevazione di maggiori entrate per recupero evasione IMU e contributi straordinari per raccolta e smaltimento rifiuti a seguito emergenza COVID, rispettivamente per 7.500,00 € e 6.500,00 € circa;
  • Rilevazione di maggiori contributi statali per funzioni fondamentali, a seguito emergenza sanitaria, per 365.000,00 € circa, principalmente e provvisoriamente destinati a Fondo rischi spese future e a incremento Fondo Crediti Dubbia esigibilità, in entrambi i casi per 150.000,00 €;
  • Spostamento di risorse fra le varie voci di spesa per il personale dipendente con risparmio globale netto di oltre 8.000,00 €;
  • Spostamento di risorse fra le varie voci di spesa assegnate al settore affari istituzionali a somma algebrica invariata, con finanziamento della somma occorrente per l’installazione delle luminarie natalizie;
  • Spostamento di risorse fra una voce di spesa e l’altra assegnate al settore istruzione e sociale, con maggiore spesa di 8.000,00 € circa, con finanziamento delle maggiori spese dovute a particolari casi sociali;
  • Spostamento di risorse fra una voce di spesa e l’altra assegnate al settore cultura e sport, con maggiore spesa di 5.000,00 €.

PARTE INVESTIMENTI

  • Previsione di contributi regionali per ripristino edifici danneggiati dal sisma per oltre 341.000,00 € a finanziamento degli interventi di recupero di Palazzo Frattini e centro sociale San Girolamo, in quest’ultimo caso anche con integrazione con fondi comunali per l’importo di oltre 14.000,00 €;
  • Finanziamento di una spesa di 3.500,00 € per sistemazione sale comunali adibite al funzionamento degli organi istituzionali (sistemazione impianto elettrico sala consiglio e interventi sugli infissi del piano terra del Municipio);
  • Finanziamento della spesa in quota parte di 5.000,00 € per la realizzazione del nuovo PUG.

In particolare, per Palazzo Frattini si prevedono interventi di: rimozione cemento amianto e consolidamento con parziale rifacimento della copertura, riparazione lesioni nel sottotetto, rafforzamento solaio di sottotetto, realizzazione di scannafosso nel cortile interno. Tali interventi saranno realizzati senza intaccare la fruizione della biblioteca.
Sul Circolo di San Girolamo si finanzieranno invece: rifacimento con rafforzamento della copertura, riparazione delle lesioni sulle murature con posa di fibre di vetro, rafforzamento dei solai.

Il punto è stato approvato con voto favorevole di Guastalla Bene Comune e di Centrodestra per Guastalla e astensione di Per Guastalla (assenti giustificati i consiglieri comunali di “Per Guastalla”).

5. Accordo operativo ai sensi dell’Art. 38 L.R. 24/2017 per insediamento del sub ambito (Ambito AR1.C Pieve), Società Immobiliare Reggiana S.r.l. – Autorizzazione alla stipula ai sensi dell’Art. 38.12 L.R. 24/2017

L’Accordo operativo è un nuovo strumento urbanistico introdotto dall’ultima legge urbanistica regionale (LR 24/17) che andrà a sostituire i vecchi strumenti attuativi (piani particolareggiati, piani di lottizzazione, piani di recupero etc.) per disciplinare le trasformazioni sul territorio.

Nel caso in oggetto, l’intervento prevede la sostituzione di un fabbricato artigianale ubicato a Pieve in Via XXV Aprile con un nuovo edificio residenziale di minor volumetria per otto unità abitative. Come dotazioni pubbliche a carico del soggetto attuatore privato il progetto prevede: la realizzazione di quattro posti auto fronte strada, circa 15.000 Euro di sistemazioni stradali e circa 24.000 Euro per la sistemazione di un tratto fognario.

Il punto è stato approvato con voto favorevole di Guastalla Bene Comune e Per Guastalla e l’astensione della Lega (assenti giustificati i consiglieri comunali di “Per Guastalla”).

6. Approvazione atto di convenzione per la partecipazione al sistema bibliotecario della Provincia di Reggio Emilia. Quinquennio 2021-2025

Con il sesto e ultimo punto è stata approvata la nuova convenzione per la partecipazione al Sistema bibliotecario della provincia di Reggio Emilia. Questo atto – che durerà cinque anni e non più tre come in passato – dà nuova linfa a un’esperienza preziosa, estendendola ad altri due comuni della provincia e consolidando l’offerta di servizi per l’utenza delle nostre biblioteche – compresa quella di Guastalla – che non è mai venuta meno anche in questo periodo di difficoltà legata alla pandemia.

La convenzione inserisce a pieno titolo il Sistema bibliotecario reggiano nel Sistema bibliotecario nazionale (perché tutto ciò che è conservato dalle nostre biblioteche sia rintracciabile dall’utenza di tutta l’Italia), conferma servizi molto apprezzati come il prestito interbibliotecario (perché ogni utente possa accedere in pochi giorni a materiali presenti in altre biblioteche della provincia) ed EmiLib – MediaLibraryOnLine (la biblioteca digitale che consente l’accesso a un gran numero di ebook, riviste, quotidiani, audiolibri, film e altre risorse consultabili) e migliora una serie di servizi web (come l’aggiornamento dei siti delle biblioteche e la possibilità di prenotare il prestito di volumi e altri materiali).

Tutto ciò avviene a fronte di un lieve aumento dei costi a carico di ogni Comune, pari a 0,10 euro per abitante per la quota proporzionale, da aggiungere alla quota fissa di 1.900 Euro. Alla luce di quanto sopra, il Comune di Guastalla corrisponderà ogni anno 6.405,40 Euro.

Il punto è stato approvato all’unanimità (assenti giustificati i consiglieri comunali di “Per Guastalla”).

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.