Viabilità e traffico a Tagliata

Viabilità e traffico a Tagliata

2015-05-19 14_12_11-42016 Tagliata RE - Google MapsRiportiamo il comunicato stampa dell’amministrazione comunale in merito alla viabilità e traffico in località Tagliata.

Da molti anni il Comune di Guastalla riceve istanze dai residenti della località Tagliata per l’insicurezza, per il traffico pesante, per le difficoltà di attraversamento di pedoni, soprattutto anziani, bambini e ciclisti.

Certamente la bretella di collegamento a sud di Tagliata, di cui da molti anni si parla, rappresenterebbe la soluzione definitiva al problema ma in sua assenza, poiché la sua realizzazione dipende da dinamiche urbanistiche che vanno ben oltre quelle comunali, è compito di un’amministrazione trovare un rimedio sostenibile per salvaguardare la vivibilità della frazione e la sicurezza dei suoi abitanti.

Ad oggi la progettazione della strada di collegamento a sud di Tagliata tra il ponte sul Po (S.P. 35) e la Rotatoria sulla S.P. 2 all’intersezione con la Variante di Luzzara, è inserita nelle opere di “priorità 2” dell’Autostrada regionale Cispadana (che collegherà il casello Reggiolo-Rolo dell’A22 alla barriera di Ferrara Sud sull’A13). Nell’accordo con la Regione Emilia Romagna del 2011 ed è stata indicata come “priorità 2”, che di fatto vincola l’esecuzione alla preventiva realizzazione delle opere in “priorità 1”, all’inizio del cantiere e alla successiva valutazione del finanziamento della stessa. Questo è lo scenario.

Proprio per la complessità delle tematiche e per l’esigenza di risolvere in tempi brevi almeno i problemi legati alla sicurezza abbiamo riportato le problematiche all’ente territoriale competente, poiché via Staffola è strada provinciale, richiedendo un incontro in Provincia con il consigliere provinciale delegato alle Infrastrutture. Con la collaborazione della provincia metteremo in campo un progetto di messa in sicurezza della località nel tratto abitato di via Staffola, attraverso la progettazione di un percorso pedonale tra la chiesa e la stazione ferroviaria, e l’inserimento di una segnaletica verticale più efficace che induca alla moderazione della velocità.

La scelta dell’istallazione del semaforo sull’incrocio tra via Staffola e via Buca Bertona  si inserisce in questo contesto allo scopo di regolare la velocità dei veicoli attraverso una veloce alternanza rosso-verde. Tutte le altre misure ipotizzabili, a parità di assetto della viabilità, quali autovelox, limiti di velocità, percorsi alternativi, controlli, dissuasori, piste ciclabili su carreggiata, si sono rivelate non attuabili per le caratteristiche del tratto e per norme del codice della strada. A questo proposito cogliamo l’occasione per chiarire che i semafori cosiddetti “intelligenti”, quelli che funzionano abbinati ad un rilevatore di velocità, non sono a norma per il codice della strada, come confermato dai pareri del Ministero Infrastrutture e Trasporti. Per questo motivo quei pochi che erano installati nel nostro comune da tempo sono stati disattivati.

Per il nuovo semaforo di Tagliata è previsto un periodo di monitoraggio sulla sua efficacia e sulle risposte in termini di moderazione della velocità dopo di che, se si riterrà opportuno, verrà ricalibrato in termini di tempistiche e regolazione dell’intersezione.

Il Sindaco
Camilla Verona

L’assessore delegato
Chiara Lanzoni

Condividi questo post

Lascia un commento

Your email address will not be published.